Consiglio comunale del 31 Marzo 2017 - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Consiglio comunale del 31 Marzo 2017

Pubblicato da Andrea Donati in Comune · 14/4/2017 11:32:00
Tags: castiglione2000
Focus del gruppo di minoranza Castiglione 2000.

Di Andrea Donati

Riportiamo, come di consueto, il resoconto di Castiglione 2000 (ripreso dal loro sito) che inizia con questa premessa:

“Al punto 8 c’è il Bilancio di previsione 2017 – 2019
La nostra proposta sul cinema è finanziata e si concretizza.
La video registrazione non funzionava e non si sa il perché.”

“1. APPROVAZIONE VERBALI DELLA SEDUTA PRECEDENTE DEL GIORNO 08/03/2017

Approvato all’unanimità.

2. APPROVAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE COMUNALI
Il sindaco ricorda che, essendo reinternalizzata la gestione del servizio tributi, occorre un Regolamento. Esplicita alcuni punti (rateizzazione, fideiussione, …) poi chiede se abbiamo domande.
Sottolineo che, essendo un Regolamento, sarebbe stato opportuno inviare all’opposizione una bozza del Regolamento durante il percorso dell’elaborazione, in modo da “condividere” alcune osservazioni. Dopo aver chiesto la conferma di aver interpretato correttamente l’art.6 (il punto 3. sulla RATEIZZAZIONE), scritto in maniera di non facile comprensione, chiediamo chiarimenti sull’art. 3 (RECUPERO BONARIO): vogliamo accertarci che il sollecito di pagamento sia inviato anche con raccomandata con ricevuta di ritorno e non solo mediante avviso telefonico o per e-mail o tramite PEC, modalità (a parte la PEC) meno certe. Riceviamo conferma. Inoltre facciamo presente che l’art. 9 (RIMBORSO DELLE SOMME PRETESE E RICONOSCIUTE INDEBITE) al punto 1 recita "i rimborsi delle somme inserite in Ingiunzioni fiscali, riconosciute dall'Ente indebite, sono effettuati entro 90 giorni dal ricevimento della richiesta del soggetto interessato". Ci chiediamo: in assenza di richiesta da parte del soggetto interessato, le somme eventualmente incassate dal Comune e poi riconosciute indebite dallo stesso vengono rimborsate comunque? L’assessore Aureli dice che difficilmente si presenta questo caso perché i controlli vengono fatti proprio per accertare chi non ha pagato, in ogni caso, interviene la Segretaria Comunale, la buona amministrazione, se si accorge di cifre pagate in più da un cittadino, deve restituirle.
Il punto passa all’unanimità.

3. APPROVAZIONE DELLA NOTA DI AGGIORNAMENTO AL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (DUP) – PERIODO 2017/2019 (ART. 170, COMMA 1, DEL D.LGS. N. 267/2000)
Il sindaco informa che gli aggiornamenti del Documento Unico di Programmazione sono stati pochi. Ci chiede se abbiamo interventi: rinviamo il nostro parere all’intervento sul bilancio al punto 8. Ci asteniamo.

4. IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) APPROVAZIONE ALIQUOTE (E DETRAZIONI D'IMPOSTA) IMU PER L'ANNO 2017
Il sindaco ricorda che nel nostro Comune non c’è la TASI e che le percentuali dell’IMU, per sua stessa ammissione, sono al massimo. Rinviamo il nostro parere all’intervento sul bilancio al punto 8. Ci asteniamo.

5. APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELL'ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE
Anche per tale tassa il sindaco informa che siamo in linea con gli anni passati (questa volta non lo dice, ma anche per questa tassa il nostro Comune applica l’aliquota massima). Riferisce con soddisfazione che, da alcuni anni, sta aumentando il gettito IRPEF.
Noi rinviamo il nostro parere all’intervento sul bilancio al punto 8. Ci asteniamo.

6. RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO AL PIANO FINANZIARIO PREVISTA DALL' ART. 8 DEL DPR 27/04/1999 N. 158 RELATIVA AL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI ANNO 2017 - APPROVAZIONE
Il sindaco informa che si tratta della Relazione redatta da COSEA AMBIENTE, il gestore del servizio rifiuti. Aggiunge che, insieme ai Comuni di San Benedetto Val di Sambro e Monzuno, si sta lavorando per migliorare la raccolta di rifiuti differenziati. Bene! Sono anni che noi lo chiediamo! Peccato che subito dopo aggiunge che, al momento, non c’è ancora nulla di concreto su cui informare il Consiglio!
Intervengo chiedendo se, come previsto, il nostro Comune ha chiesto il potenziamento dei Mini eco-punti e ci viene data conferma. Inoltre facciamo notare che sarebbe opportuno un controllo delle azioni di COSEA: per esempio ci siamo accorti che è scritto nel piano finanziario (pag.22) che ci dovrebbero essere determinati eco-punti stradali per gli oli vegetali esausti tra i quali uno presso la rotonda via M.Girotti che, al contrario, NON esiste. Abbiamo avuto solo 48 ore per prendere visione della documentazione del Consiglio: forse ci potrebbero essere anche altre incongruenze. E visto il costo del servizio invitiamo l’Amministrazione ad una verifica più accurata. Il sindaco risponde che è compito dell’Ufficio Tecnico e che lo farà presente.

7. PIANO FINANZIARIO E DETERMINAZIONE TARIFFE TASSA RIFIUTI - TARI - ANNO 2017 - APPROVAZIONE
Il sindaco informa che è in atto una ricognizione per accertare chi evade la tassa rifiuti per aumentare la base imponibile. Noi sottolineiamo nuovamente che la TARI è in continuo aumento anche nel triennio, aumento, risponde il sindaco, dovuto ai costi della discarica (come mai questi continui aumenti??) e ad un’eco-tassa. Ci asteniamo.

8. APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2017-2019 (ART. 151 DEL D.LGS. N. 267/2000 E ART. 10, D.LGS. N. 118/2011)
Il sindaco dà lettura della sua Relazione, la stessa che ha presentato durante la Commissione Bilancio. 
Al termine, do lettura del nostro intervento.

“Prendiamo atto della presentazione del Bilancio di previsione 2017 e della Relazione con cui il sindaco ha accompagnato tale presentazione. Abbiamo anche preso visione della documentazione depositata presso gli uffici competenti, che ringraziamo per la loro consueta disponibilità e professionalità.
Prendiamo atto che la nostra proposta, fatta in Commissione Bilancio, sull’evitare la vendita dell’edificio dell’ex casa protetta non è stata portata in Consiglio per un’eventuale discussione, né è stata data una risposta a noi direttamente, quindi non è stata considerata meritevole di approfondimento (il sindaco mi interrompe dicendo che ha preparato una risposta: bene, non lo sapevano, sentiremo). Capiamo che l’introito di 285.000 euro previsto dalla vendita andava trovato per gli equilibri di bilancio. Ciò avrebbe richiesto la modifica di scelte già effettuate dall’Amministrazione (perché vogliamo nuovamente sottolineare che le commissioni bilancio sono usate dalla maggioranza per “informare” l’opposizione di scelte già effettuate non per discutere quali scelte fare). Comunque, guardando le cifre del bilancio si sarebbe potuto pensare di utilizzare l’avanzo libero disponibile e gli introiti avuti grazie al recupero IVA (circa 250.000 euro), ma questi ultimi purtroppo sono andati … dritti dritti per i debiti della RSA (il cosiddetto colosseo)! Quindi occorreva valutare altre scelte.

Altre riflessioni.
Per quanto riguarda le tasse, nella sua Relazione, il sindaco sottolinea che “non vengono toccate IMU e Tasi”: riteniamo sia corretto informare i cittadini che questo fatto non è una scelta degli amministratori, ma un obbligo di legge! Nel nostro Comune l’addizionale Irpef, così come l’Imu, ha aliquote massime dal 2014 e c’è una legge dello Stato che estende l’obbligo di non aumentarle per il 2017.
Per quanto riguarda la Tari vediamo ancora un aumento (del 2,18 %) dovuto all’aumento dei costi di gestione della discarica. Il nostro Comune paga 1.069.996 euro per il servizio sulla raccolta rifiuti e sono già previsti aumenti nel bilancio triennale per il 2017 e il 2018 (1.122.875): un problema che abbiamo più volte sollevato, eppure, al momento, continuiamo a non vedere alcuno studio per pensare a qualcosa di diverso. Ci è stato appena comunicato in questa sede che si sta pensando a qualcosa per migliorare la raccolta differenziata: ci auguriamo che vada in porto, ma, per ora, nulla di concreto! Né, fra i materiali che abbiamo visionato, vediamo un report sulle azioni di controllo che, a nostro avviso, un’Amministrazione dovrebbe fare per verificare il rispetto da parte di COSEA dei suoi obblighi.
Quindi, anche quest’anno, un bilancio ineccepibile dal punto di vista degli equilibri contabili, con alcune azioni utili, ma un bilancio e un Documento Unitario di Programmazione (DUP), a nostro avviso, carenti nella strategia, dove le belle parole non si traducono in altrettante azioni.
Il nostro Comune ha un trend di spopolamento preoccupante e, a nostro parere, non emerge un piano di sviluppo che guidi l’azione amministrativa, non vediamo linee concretizzabili per far sì che si inverta questo trend, non ci sono azioni per trovare finanziamenti a livello europeo tali da progettare un intervento strutturale per le attività lavorative e l’economia del nostro territorio.
Molte volte ci è stato detto che “di grazia che si riescono a mantenere i servizi”!
Ma anche bei servizi, in un territorio che si spopola, hanno vita breve.
Nonostante ci siano motivi per votare contro questo bilancio, il nostro voto sarà un’astensione: abbiamo infatti visto con soddisfazione nel piano delle Opere Pubbliche (che abbiamo già votato a favore) e nel Bilancio di previsione 2017 i finanziamenti per la conclusione dei lavori del cinema – teatro del capoluogo: quando, in sede di Commissione Bilancio 2015, abbiamo invitato l’Amministrazione ad utilizzare fondi residui dei progetti finanziati da Autostrade (da noi individuati nel bilancio e non ancora impegnati) e trovarne altri per portare a conclusione i lavori del Cinema – Teatro, abbiamo messo in atto da subito, e concretamente, la collaborazione istituzionale. Ci ha fatto estremamente piacere che l’Amministrazione abbia condiviso questa strada. È una struttura importante, che sarà riferimento culturale per il nostro territorio e quelli vicini. E una nostra proposta è stata inserita in bilancio e sono state impegnate le risorse per concretizzarla.”
 
Il gruppo consigliare Castiglione2000

A questo punto il sindaco chiede alla Segretaria se si possono leggere la nostra proposta fatta in Commissione Bilancio e la risposta dell’Amministrazione, visto che la Segretaria stessa non è stata informata di questi documenti e non sono all’odg. La Segretaria Comunale acconsente.
Do quindi lettura della nostra proposta (evitare la vendita dell’edificio ex casa protetta di via S.M.E.Giorgi).
Al termine è il sindaco che legge la risposta.
Ribatto a proposito del fatto che occorresse un progetto più dettagliato: noi siamo l’opposizione, abbiamo fatto una proposta (verificato fosse fattibile), dopo di che pensiamo sia l’Amministrazione che, se ritiene valida l’idea, cerca di individuare come trovare i soldi previsti in bilancio per la vendita ed elaborare un progetto, magari chiedendo all’opposizione di sedersi intorno ad un tavolo per valutarlo, progetto al quale siamo disponibili a dare il nostro contributo di idee (idee che abbiamo), ma sono loro che stanno amministrando!
Inoltre non è vero che “non si può fare se no il bilancio va in sofferenza”: la proposta è fattibile, per esempio, modificando nel tempo alcune scelte di acquisti o investimenti previsti. Quindi non si fa perché voi avete fatto altre scelte.
Il sindaco dice che però altri Comuni che hanno fatto scelte simili su edifici pubblici (nomina Lizzano) ora si trovano in difficoltà a chiudere il bilancio. Interviene l’assessore Tarabusi: anche i privati oggi fanno fatica ad investire (informa che nessun privato del nostro Comune ha partecipato ad un recente bando sulle strutture turistiche), immaginate un’Amministrazione il timore che ha ad investire su un edificio!
Eppure, insisto io, investire sul lavoro non è un problema, è IL PROBLEMA per lo sviluppo economico del nostro territorio. Perché, ribadisco, salvaguardare i servizi non è sufficiente se poi un territorio si spopola.
La discussione si chiude: la nostra proposta non viene ritenuta degna di approfondimenti.

9. APPROVAZIONE CONVENZIONE PER LA GESTIONE COORDINATA DEI SERVIZI DEMOGRAFICI TRA I COMUNI DI CAMUGNANO, CASTIGLIONE DEI PEPOLI E MONZUNO
Il sindaco illustra sinteticamente la Convenzione in oggetto. Il Comune capofila sarà Castiglione e la Responsabile del servizio l’attuale Responsabile dei servizi demografici di Castiglione, Cavicchi Cristina. Il punto è approvato all’unanimità.

10. CLASSIFICAZIONE STRADE COMUNALI E VICINALI DI USO PUBBLICO – RETTIFICA DELIBERAZIONE N. 65/2012 PER ERRORE MATERIALE CARTOGRAFICO
Il vicesindaco Aureli chiarisce che non è un ulteriore declassamento di strade, ma solo la rettifica di un errore materiale di indicazione sulle carte. Ci potrebbero essere anche altri errori: se ci saranno urgenze, verranno riportati in Consiglio, se no si aspetterà l’elaborazione del nuovo PSC (ex piano regolatore). Il punto è approvato all’unanimità.

11. APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO DELL'ACCESSO CIVICO E DELL'ACCESSO AGLI ATTI
Il sindaco passa la parola alla Segretaria comunale che spiega le novità introdotte dalla legge negli ultimi anni (l’accesso civico, l’accesso civico generalizzata, …). Sono istituti recenti, che necessitano di un Regolamento. Al termine della spiegazione, il sindaco chiede se ci sono domande.
Domande no, un auspicio: abbiamo letto che “i diritti di ricerca e visura verranno stabiliti dalla Giunta”. Ci auguriamo non siano esagerati, in modo da non scoraggiare i cittadini dal farvi ricorso. In base all’ esperienza di vari cittadini e professionisti, in passato il Comune di Castiglione ha gestito l'accesso agli atti in un modo che non favoriva il cittadino ed era anche economicamente dispendioso rispetto ad altri Comuni della zona. Il sindaco dice che lui chiede sempre come fanno gli altri Comuni.
Noi ci auguriamo che con questo Regolamento si vada nel verso di semplificare la vita ai cittadini. Il punto è approvato all’unanimità.

12. REGOLAMENTO PER MODALITA' DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI ED ASSIMILAZIONE DI ALCUNE TIPOLOGIE DI RIFIUTI SPECIALI- APPROVAZIONE
Il sindaco informa che è un Regolamento comune per tutti i soci COSEA e ne illustra la positività, in particolare nella parte delle sanzioni. Poi ci dà la parola.
Dopo alcuni chiarimenti su codici e raccolte personalizzate, ribadiamo l’osservazione sui Regolamenti fatta in precedenza al punto 2: un Regolamento sarebbe opportuno fosse dato prima in bozza, così si sarebbero potute “condividere” prima alcune osservazioni.
Per esempio, a proposito della sezione sulle sanzioni, per quanto riguarda l'accertamento del trasgressore, l’art.33/7 parla di “contestazione immediata o successiva”. Perché “successiva?”. A nostro avviso, è importante che il trasgressore venga individuato in modo oggettivo (preso in flagrante oppure tramite telecamere), quindi una contestazione immediata per evitare abusi o contestazioni.
Noi siamo d’accordo che la gestione dei rifiuti urbani vada regolamentata, come concordiamo sul fatto che, se ci sono comportamenti scorretti che danneggiano l’ambiente vanno sanzionati, ma ci sarebbe piaciuto vedere, oltre ai molti commi su chi si occupa delle sanzioni e sulle cifre, anche qualche iniziativa per “formare” i cittadini (incontri, fascicoli informativi, …), magari utilizzando proprio gli Agenti accertatori o gli Ispettori ambientali volontari. Già abbiamo un Comune che non premia i cittadini virtuosi, non cala la TARI per chi fa le cose correttamente rispetto a chi non le fa, almeno che predisponga e regolamenti azioni di prevenzione del comportamento scorretto oltre a sanzionare chi sbaglia.
Il sindaco risponde che questo Regolamento non esclude che siano fatte azioni di formazione. Non lo esclude, ribatto, ma non le regolamenta, quindi, al momento, non ci sono! Ci asteniamo.

13. VARIE
  • Chiediamo informazioni relativamente al campo base di Lagaro e al suo possibile utilizzo. Il vicesindaco Aureli informa che la richiesta dell’amministrazione di lasciare l’area del campo base in area artigianale togliendola dalla frana attiva è stata accettata. Quello che loro dovevano fare l’hanno fatto. Ora aspettano che si facciano avanti privati interessati all’acquisto dell’area. L’assessore Tarabusi interviene dicendo che l’area andrebbe ripristinata, ma se ci fossero persone interessate all’acquisto del terreno, potrebbe restare così. Un paio di persone sembrano essere interessate, ma, al momento, nulla di concreto.
  • Il consigliere Carboni Germano interviene per informare relativamente alle ultime novità sul trasporto ferroviario. Informa che in data 27 Febbraio si era tenuto un incontro sulla linea Direttissima convocato dall’Assessore Donini per affrontare le problematiche in essere. Ringrazia il ViceSindaco Daniela Aureli e il Sindaco Alessandro Santoni per la loro presenza. Nella riunione si sono analizzate le problematiche di ritardi e soppressioni assieme a Trenitalia e RFI, altresì l’assegnazione di nuovi treni sulla linea. Ad oggi le corse per Bologna o Prato sono fornite attraverso 6 materiali forniti dalla Regione ER ed uno della regione TO. A Giugno verrà sostituito un materiale con uno nuovo, altresì avverrà a Ottobre, anche se in tale mese la regione ER stessa aveva proposto 2 nuovi materiali invece di uno, ma poi esso sarebbe stato destinato alla linea Porrettana. L’Assessore Donini avrebbe però dato disponibilità di assegnarlo alla linea Direttissima nel caso in cui il Comitato Porrettana fosse d’accordo, pertanto il Comitato Direttissima ha scritto una email al Comitato Porrettana con questa proposta/richiesta, il che comporterebbe che la linea Porrettana avrebbe a Ottobre un parco materiali tutto nuovo eccetto uno, mentre la Direttissima ne avrebbe 3 nuovi su 6, quindi un 50% rinnovato.
  • Il sindaco, con rammarico, informa ufficialmente il Consiglio del trasferimento della Segretaria comunale Brizzi Clementina. A nome di tutto il Consiglio ringrazia la Segretaria per il lavoro svolto. Ci associamo ai ringraziamenti e le auguriamo il meglio per il suo futuro. La Segretaria ringrazia di cuore e conclude con alcune riflessioni sulla positiva esperienza nel Comune di Castiglione.

La seduta si chiude alle ore 22 circa.

La Capogruppo del gruppo consiliare Castiglione 2000
Rita Marchioni”


Torna ai contenuti | Torna al menu