Fusione dei comuni di Camugnano e Castiglione? - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Fusione dei comuni di Camugnano e Castiglione?

Pubblicato da Andrea Donati in Notizie · 7/3/2017 09:37:00
Tags: fusionecamugnano
Camugnano inizia la consulta territoriale e un consigliere di opposizione presenta un’interrogazione.

Di Andrea Donati

Dal nostro corrispondente di Camugnano

Terminato e presentato da parte degli incaricati lo studio di fattibilità riguardante l’eventuale fusione dei Comuni di Castiglione dei Pepoli e Camugnano, iniziano le consultazioni e gli incontri con i cittadini.

Inizia per primo il Comune di Camugnano invitando gli abitanti delle frazioni di Baigno, Bargi, Stagno e Costozza in un incontro pubblico presso la Proloco di Baigno per Mercoledì 15 Marzo 2017.

Nel frattempo, la consigliera del gruppo di minoranza Bertacci presenta un’interrogazione in merito, durante la seduta del consiglio comunale di Camugnano del 20 Febbraio 2017.

Riportiamo, di seguito, parte della copia della delibera di consiglia che riguarda appunto la suddetta interrogazione.

“La Consigliera Bertacci presenta un’interrogazione che si allega al presente atto, che anche il consigliere Lazzari vuole sottoscrivere condividendola. Legge il testo, che spiega come in seguito ad un’approfondita discussione nei circoli Pd di Camugnano e Castiglione dei Pepoli, si è addivenuti alla contrarietà sulla fusione dei due comuni. In una riunione era presente lo stesso Sindaco di Camugnano che si ringrazia.
In breve la consigliera lamenta una decisione di addivenire alla fusione tardiva rispetto all’elezione del Sindaco di Camugnano, oltre allo scarso coinvolgimento della popolazione. Si chiede perché non cercare un altro modo per garantire la sopravvivenza del comune, piuttosto che arrivare ad una fusione. Vi è un evidente rischio di rappresentatività, in considerazione delle ridotte dimensioni di Camugnano rispetto a Castiglione. Si chiede quindi di chiudere l’iter legislativo e di non arrivare al referendum sulla fusione Il Consigliere Lazzari, sottoscrivendo le considerazioni della collega, si chiede perché percorrere questa strada considerato che, sotto l’aspetto finanziario, il Comune di Camugnano non risulta in sofferenza. Il sindaco risponde che nessuna decisione è stata presa, che si sta procedendo ad informare la cittadinanza attraverso le Consulte territoriali. Il Sindaco ritiene di aver posto il tema solo perché i rischi finanziari per gli enti locali di piccole dimensioni nei prossimi anni saranno evidenti; fra qualche anno probabilmente potremmo essere obbligati alla fusione senza alcun tipo di incentivo. “

Allegato: Il testo integrale della interrogazione






Torna ai contenuti | Torna al menu