Castiglione dei Pepoli. Tempio crematorio, crescono le polemiche sui quotidiani - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Castiglione dei Pepoli. Tempio crematorio, crescono le polemiche sui quotidiani

Pubblicato da Andrea Donati in Comune · 31/8/2017 11:04:00
Tags: crematorio
Il sindaco Maurizio Fabbri risponde dal suo profilo Facebook.

Di Andrea Donati

Il 4 Luglio 2017 pubblicammo un articolo in relazione ad una delibera di Giunta, vedi sotto, con la quale si manifestava la volontà di istituire un tempio crematorio in località Lagaro nei pressi del cimitero.

“DELIBERA
1) Di Manifestare, per le motivazioni citate in premessa, la volontà di procedere all'avvio delle procedure per l'inserimento della proposta nella programmazione comunale delle opere pubbliche e per l'approvazione, previa verifica tecnico-amministrativa, del progetto preliminare, come previsto dall'art. 183 commi 9 e 15 e art. 93,del D. Lg.vo 50/2017;”

In epoca successiva e in più volte, sono usciti articoli sul “Il Resto del Carlino”, in cronaca locale, nei quali si evidenzia un malcontento da parte di alcuni cittadini che abitano a Lagaro.

Riportiamo in allegato tali articoli compresa una delucidazione del sindaco Fabbri, e una sua risposta alle polemiche pubblicata sul suo profilo di facebook.

Post di Maurizio Fabbri sul profilo facebook:
“Qualche chiarimento sull’ipotesi di un Tempio Crematorio a Lagaro:
Come previsto è un argomento che suscita discussioni e questo è un bene. Come già ribadito e scritto più volte, nulla è stato deciso: non siamo né dei dittatori né dei fessi. È ovvio e naturale che prima di decidere strategie e investimenti si apra un bel confronto coi cittadini. Lo si fa coi tempi e i modi giusti e soprattutto con le informazioni necessarie per capire meglio e di conseguenza decidere.
Spero che chi ha sollevato un gran polverone su presunte decisioni già prese abbia solo frainteso il senso della delibera: è un atto di indirizzo propedeutico ad aprire l’approfondimento e la discussione. Chiunque può giustamente dire la sua e raccogliere firme o altro, ma prima di mettere in discussione la mia parola dovrebbe accertarsi meglio. E poi io sono sempre qui e disponibile, bastava una richiesta di spiegazioni…
Ma va beh! A breve cominceremo a capire meglio di cosa stiamo parlando perché prima di farsi un’opinione, io per primo, è sempre meglio conoscere il più approfonditamente possibile dettagli e altro. Chi è già contrario a prescindere (o chi è a favore a prescindere) deve quantomeno aver rispetto di chi vuole farsi un’idea ed essere informato correttamente. Poi si deciderà.
E non lo dico per circostanza, ma il parere dei cittadini sarà vincolante. Non c’è nessuna voglia di forzare, anzi. Certe opere strategiche o si fanno con il consenso dei cittadini o sono imposizioni che producono solo effetti nefasti. E’ la nostra linea da sempre. E lo sarà anche questa volta.”










Torna ai contenuti | Torna al menu