“Va’ Sentiero arriva a Castiglione dei Pepoli” - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

“Va’ Sentiero arriva a Castiglione dei Pepoli”

Pubblicato da Andrea Donati in Castiglione dei Pepoli · 4/11/2019 21:34:00
Un convegno per discutere di cammini ed economie locali



Di Andrea Donati

Si terrà sabato 9 novembre alle 17,30 l'evento "Walk and work: Va’ Sentiero arriva a Castiglione dei Pepoli”, nella sede di Officina15 in via Aldo Moro 31, organizzato dal Festival IT.A.CÀ e sponsorizzato da FORMart. Una giornata per riflettere su come nuovi e vecchi cammini stanno incentivando le microeconomie locali che proprio grazie ai cammini si rigenerano, portano alla nascita di nuove strutture ricettive e danno origine ad un mercato di nuove figure professionali in grado di accogliere i viaggiatori e di condurli alla scoperta del territorio dal punto di vista storico, artistico e culturale.

Lo spunto per organizzare una giornata dedicata al cammino deriva dal fatto che il team del progetto “Va’ Sentiero”, che sta ripercorrendo il Sentiero Italia CAI dal Nord al Sud, farà tappa nell’Appennino bolognese. Si tratta di un gruppo di giovani, appassionati di montagna e cammino, decisi a percorrere l’alta via più lunga del mondo, quella che attraversa la dorsale montuosa italiana.



Il Sentiero Italia, riaperto grazie ai volontari del CAI, è lungo 6880 km, attraversa 20 regioni e 6 siti naturali Unesco. I giovani, cui volta per volta lungo il cammino si aggregano altri accompagnatori, sono partiti da Muggia, in Friuli, al confine con la Slovenia, hanno attraversato tutto l’arco alpino e a novembre saranno appunto a Castiglione dei Pepoli. Lungo gli Appennini scenderanno fino in Sicilia per concludere poi il percorso in Sardegna, a Santa Teresa di Gallura: un obiettivo ambizioso, supportato, nella tappa di Castiglione dei Pepoli, da FORMart, un ente accreditato dalla Regione Emilia-Romagna per la formazione di figure professionali in ambito turistico.

A cominciare dalle 17.30 sono previsti diversi interventi di esponenti di spicco del mondo del turismo sostenibile e della mobilità dolce, seguiti dalle domande dei partecipanti. Il focus sarà l’idea di cammino come motore della rigenerazione e dello sviluppo sociale ed economico delle comunità locali. Comincerà Maurizio Davolio, Presidente Associazione Italiana Turismo Responsabile, partner del progetto internazionale Monteguide. A seguire prenderà la parola Stefano Lorenzi, referente Appennino Slow, con la relazione "Il turismo sostenibile nell’Appennino bolognese: il successo di un tour operator locale".

Vito Paticchia, membro del CAI nonché autore della "Via della Lana e della seta" discuterà proprio di questa nuova strada per camminatori: "Da Bologna a Prato. Nascita di un nuovo cammino: possibilità di sviluppo locale". Altri interventi previsti sono quelli di Elisabetta Pistocchi, direttrice FORMart, "Il mercato del lavoro nel turismo sostenibile: professionalità servizi e percorsi di formazione", Davide Galli, presidente AIGAE, "La guida ambientale escursionistica: una professione in cammino", Giacomo Riccobono, Yuri Basilicò e Sara Furlanetto del Progetto Va’ Sentiero: "In cammino lungo il Sentiero Italia CAI dal Nord al Sud".

Saranno presenti Egle Teglia, Coordinatrice del Tavolo dell’Appennino Bolognese della Città Metropolitana di Bologna e Maurizio Fabbri, Presidente dell’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese e Sindaco di Castiglione dei Pepoli. A tal proposito Fabbri commenta che «dopo anni di crisi di identità, l’Appennino sta trovando la strada giusta legata ad una narrazione che coniuga passato e futuro, la storia e le tradizioni con il proprio ruolo nel XXI secolo. I cammini sono sì un prodotto turistico, ma anche una grande occasione per ricucire i territori, per raccontarli e per generare piccole economie che ridiano dignità a borghi e paesi dimenticati dal modello di sviluppo della società dei consumi».

La giornata si concluderà, dopo l'aperitivo e il buffet a cura di ristoratori e produttori del territorio, con il concerto "I Souvenirs live". Sullo sfondo della musica dei Souvenir scorreranno le immagini dell’avventura di Va’ Sentiero alla scoperta del territorio e del cammino percorso sinora.

\t \t \t \t
 Fonte: Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese







Torna ai contenuti | Torna al menu