“Painting Appennino”, il progetto di pittura all'aria aperto fa tappa nel borgo di Ripoli - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

“Painting Appennino”, il progetto di pittura all'aria aperto fa tappa nel borgo di Ripoli

Pubblicato da Andrea Donati in San Benedetto Val di Sambro · 6/9/2018 12:57:00


Di Andrea Donati

”Painting Appennino”, la manifestazione di pittura all'aria aperta ideata dal pittore Walter Materassi si sposta: per la prima volta sarà proposta non presso il lago di Castel dell'Alpi ma nel borgo antico di Ripoli a San Benedetto Val di Sambro.

Riportiamo un comunicato dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese.

Si terrà domenica 9 settembre a Ripoli di Sotto, uno dei borghi più antichi e caratteristici di San Benedetto Val di Sambro, la prossima edizione di “Painting Appennino”. L'iniziativa consiste nella possibilità per i partecipanti di vivere una esperienza di pittura estemporanea con il pittore e ideatore dell'evento Walter Materassi, presidente della cooperativa Foiatonda.

Chi si iscriverà al laboratorio sceglierà uno scorcio del borgo da ritrarre e potrà vivere l'impressione di prendere parte ad un viaggio alla scoperta de “Le Serrucce” di Ripoli, un borgo dell'Appennino ad appena 40 minuti di auto da Bologna o 5 minuti a piedi dalla stazione dei treni. L'iscrizione è gratuita ma è obbligatoria la prenotazione al numero 3398948452 perché i cavalletti disponibili sono solo 10, visto che come spiega Materassi “I posti sono soltanto dieci, in due sessioni, perché ci tengo a seguire in prima persona tutti i pittori durante le loro attività. In questo evento sono in gioco professionalità e forze che condividono un'unica visione di futuro: crediamo nell'importanza del gioco di squadra e anzi contiamo di allargarla a realtà dei territori limitrofi”.

Non si tratta di una prima edizione, visto che Painting Appennino è già stato proposto con successo in passato, ma la novità consiste nel fatto che il luogo prescelto per la pittura in plen air stavolta non è il lago di Castel dell'Alpi ma il borgo di Ripoli.

Il programma, che vede coinvolti i ragazzi della cooperativa Foiatonda, la giornalista Giada Pagani e in generale tutta la comunità di Ripoli, prevede la prima sessione del laboratorio dalle 10 alle 12. Alle 12,30 pranzo nel borgo storico con cucina tradizionale montanara a cura del Ristorante pizzeria Brilù di Ripoli, menù convenzionato a 15 € a persona (da prenotare al numero 3774937018). Durante il pranzo i commensali saranno allietati dalla musica del chitarrista classico Antonio Stragapede.

Dalle 14,30 al via la seconda sessione. “ll nostro comune è impegnato a promuovere le eccellenze territoriali, insieme a operatori privati come Emil Banca o cooperative territoriali come Foiatonda” sottolinea il sindaco Alessandro Santoni. “Per esempio quest'anno la rassegna “Borghi Divini”, nonostante il maltempo abbia costretto prudenzialmente gli organizzatori ad annullare qualche serata, è stata un successo superiore alle aspettative, con centinaia di persone che hanno visitato i nostri borghi e gustato i nostri prodotti. Crediamo molto anche in Painting Appennino perché è una manifestazione originale che si adatta perfettamente al nostro territorio”.




Torna ai contenuti | Torna al menu