Vernio e Castiglione dei Pepoli ancora più vicine, sindaci uniti da progetti di rilancio - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Vernio e Castiglione dei Pepoli ancora più vicine, sindaci uniti da progetti di rilancio

Pubblicato da Andrea Donati in Castiglione dei Pepoli · 18/12/2019 18:37:00
Incontro nei giorni scorsi per decidere i punti su cui lavorare



Di Andrea Donati

Le due amministrazioni comunali pronte a stringere la collaborazione per valorizzare il territorio di confine. Incontro nei giorni scorsi per decidere i punti su cui lavorare.

Patto tra Vernio e Castiglione dei Pepoli. Nei giorni scorsi, a Montepiano, c’è stato un incontro tra le due giunte comunali guidato dai sindaci Giovanni Morganti e Maurizio Fabbri che già hanno un trascorso di lavoro congiunto. Diversi i temi su cui le due amministrazioni sono decise a spingere l’acceleratore della collaborazione: trasporto pubblico locale e scambio ferro-gomma, scuola (molti ragazzi della Vallata frequentano il professionale di Castiglione), promozione del territorio e turismo, valorizzazione dei prodotti tipici a partire da zuccherini e tortelli. Le due amministrazioni chiedono anche una rinnovata attenzione da parte delle Regioni Toscana ed Emilia Romagna per le problematiche specifiche che riguardano territori così particolari, di montagna e di confine al tempo stesso.

“E’ la prima volta che le due giunte si incontrano e questo mi sembra un segnale molto positivo. Tra noi sindaci siamo già abituati a una stretta collaborazione e a pochi mesi dalla rielezione abbiamo deciso di attivare un tavolo di confronto comune che sicuramente sarà molto utile e potrà portate importanti risultati anche per il futuro”, mette in evidenza il sindaco di Vernio, Giovanni Morganti.
“Il crinale appenninico non è un confine, ma una cerniera che unisce due Regioni ricche di opportunità. Dobbiamo saperle cogliere. Abbiamo già sperimentato politiche condivise in questi anni e ottenuto importanti risultati, crediamo quindi che proseguire su questa strada rafforzerà le nostre azioni”, afferma il sindaco di Castiglione, Maurizio Fabbri.

Sul fronte del lavoro da portare avanti insieme c’è prima di tutto il sistema di trasporto pubblico: la rete di autobus che da Prato raggiunge Castiglione e quella dei treni, utilizzatissimi dai pendolari per i quali vengono richieste più fermate e maggiore efficacia.

Da tempo la collaborazione tra le due amministrazioni riguarda anche la scuola. Molti ragazzi della Val di Bisenzio frequentano l’istituto Caduti della Direttissima che comprende liceo scientifico, tecnico dell’economia e delle finanze, e professionale per la manutenzione e assistenza tecnica. Intanto il Comune di Vernio ha sottoscritto una convenzione con l'asilo nido di Castiglione che si aggiunge a quelle storiche con gli asili nido presenti in Val di Bisenzio.

Altro tema d’impegno delle due amministrazioni è il futuro del centro ricerche di Brasimone che potrà, una volta partiti i progetti di Enea, rilanciare l'intera area sia in termini occupazionali diretti che di indotto.

Ampio il capitolo promozione del territorio su cui le due amministrazioni continueranno a lavorare insieme, a partire dal rafforzamento del progetto della Via della lana e della Seta e dell’ospitalità diffusa. Impegno particolare è stato deciso per la valorizzazione dei prodotti tipici con il rilancio dello zuccherino con l'obiettivo di arrivare al brand “Appennino” ma anche dei tortelli di patate. Due prodotti d’eccellenza che caratterizzano la specificità di questo territorio di confine alla ricerca di riscossa.

Fonte: Notizie di Prato


Torna ai contenuti | Torna al menu