CNA Bologna. Giovedì 19 l’inaugurazione della Torre che si chiamerà “Casa delle Imprese” - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CNA Bologna. Giovedì 19 l’inaugurazione della Torre che si chiamerà “Casa delle Imprese”

Pubblicato da Andrea Donati in Bologna · 17/9/2019 03:40:00
A partire dalle ore 18.30 si terrà l’inaugurazione della Torre CNA Bologna ristrutturata




Di Andrea Donati

Torre Cna “Casa delle Imprese”. Questo è il nome che i bolognesi hanno scelto il nome per la sede Cna.
“Giovedì 19 settembre l'inaugurazione della Torre dopo due anni di lavori di ristrutturazione.
In programma visite guidate col "tutto esaurito" a diversi piani della Torre con sorprese spettacolari.

Una mostra con foto storiche dell'archivio Cna che raccontano la nascita della Torre e del Fiera District negli anni ‘80 col progetto del grande architetto Kenzo Tange.

I lavori di ristrutturazione erano partiti nel 2017, realizzati da aziende del Consorzio Bologna Costruisce, hanno riguardato il restyling dell'immobile e gli impianti della Torre.

Il personale, per due anni trasferito in via Calzoni, dai primi mesi del 2019 è rientrato in viale Aldo Moro. Da pochi giorni si sono conclusi lavori, traslochi e allestimenti all'insegna dell'innovazione e del risparmio.”



Era il 5 giugno 1982 quando la Cna Bologna lasciò la sua storica sede di via Riva Reno ed entrò nella Torre al Fiera District in viale Aldo Moro 22, progettata dal grande architetto giapponese Kenzo Tange.

Trentasette anni dopo la Cna inaugura nuovamente la sua Torre, sede bolognese dell’Associazione, in quanto sono definitivamente terminati gli importanti lavori di ristrutturazione che l’hanno interessata per più di due anni.

L’inaugurazione avverrà giovedì 19 novembre alle ore 18.30, sono state invitate tutte le massime autorità bolognesi e regionali, i dirigenti nazionali Cna. E tra le numerose iniziative in programma, verrà installato l’ultimo pezzo del nuovo allestimento: il nome della Torre.

La Torre Cna di viale Aldo Moro 22, sede dell’Associazione, si chiamerà Torre Cna - Casa delle Imprese, questo ha deciso la grande maggioranza dei partecipanti al contest di Cna: associati, dipendenti e cittadini bolognesi coinvolti grazie ai social network. Complessivamente sono stati oltre 5.000 i partecipanti al contest. Altri nomi molto gettonati: Open Tower, Cna Tower, la Torre degli Artigiani, Torre delle Imprese, Futura, Felsinea. E anche soluzioni molto spiritose come Tor Tellino o Torrone.

Una “Casa delle imprese” perché imprenditrici e imprenditori in questa casa possono trovare chi li affianca, chi li tutela, chi li valorizza, chi fa nascere le aziende, sviluppare e crescere sui mercati nazionali ed esteri. Oggi come nel 1982. Con qualcosa anche in più, in quanto molte imprese oggi in questa “Casa” ci possono anche venire a svolgere la loro attività.

E’ una “Casa delle Imprese” in una Torre aperta alla città, come vuole essere Cna: una associazione aperta al suo territorio, sia alle imprese che ai cittadini. Aperta al punto che nella Torre sono già presenti altre realtà oltre a Cna, quali una filiale della Banca di Bologna. Di recente sono stati inaugurati gli uffici di Daily Biz, affittabili temporaneamente da imprenditori che necessitano di uno spazio mentre sono in movimento da una città all’altra, anche per un solo giorno.

Aperta anche al pubblico che si è già prenotato per le visite guidate alla Torre Cna che si svolgeranno giovedì 19 settembre. Visite all'insegna del "tutto esaurito": i 120 posti a disposizione per visitare alcuni dei piani più significativi della Torre, con sorprese per gli ospiti, sono stati bruciati in pochissimo tempo e molto probabilmente Cna replicherà queste visite anche in futuro.

Le iniziative del 19 settembre, dopo il taglio del nastro, prevedono anche una esposizione di foto storiche dell'archivio Cna che raccontano la rilevanza del Fiera District e della Torre Cna per la storia urbanistica bolognese.

Kenzo Tange, grande architetto giapponese noto per la ricostruzione di Hiroshima, nel 1967 ricevette l'incarico di progettare il Piano Urbanistico "Bologna 1984". Da questo piano scaturì il progetto del Fiera District voluto dalla Finanziaria Fiere, i lavori iniziarono nel 1979, la Torre Cna venne completata e inaugurata nel 1982.

Sempre seguendo le linee di Kenzo Tange vennero realizzate anche la Torre della Legacoop, la Sede della Banca del Monte di Bologna e Ravenna, le diverse torri della Regione Emilia-Romagna. Il Fiera District rimane ancora oggi uno degli interventi urbanistici più innovativi per Bologna, che ha voluto armonizzare le antiche torri medioevali di Bologna con quelle moderne della Fiera.

Gli eventi per l'inaugurazione, oltre alla mostra, alle visite guidate, alla musica dal vivo, a sorprese spettacolari ai piani, prevedono anche video originali dedicati alla Torre durante il cantiere. E un racconto dell'inaugurazione del 1982 e della Cna di quegli anni con le parole del Segretario Cna di quell'epoca Leonardo Ghermandi.

La ristrutturazione della Torre Cna è iniziata nel 2017. A gennaio di quell'anno tutti gli uffici e il personale della sede Cna vennero trasferiti in via Calzoni 1/3. Il rientro nella Torre in viale Aldo Moro è cominciato nei primi mesi del 2019 e si sta concludendo in questi giorni. I lavori sono terminati poche settimane fa insieme al nuovo allestimento che ha cambiato il volto di molti ambienti della Torre a partire dal piano terra dove è posta la reception.

I lavori di ristrutturazione hanno riguardato in particolare il restyling dell'immobile con una trasformazione radicale degli uffici, la creazione di nuovi piani con nuovi uffici, la riduzione ed eliminazione delle barriere architettoniche, l'adeguamento degli impianti antincendio, la revisione degli impianti tecnologici per un risparmio energetico e di emissioni di CO2, con tecnologie all'avanguardia sia per il riscaldamento che per il raffreddamento.

I lavori sono stati realizzati da diverse imprese del Consorzio Bologna Costruisce dopo una gara per l'aggiudicazione dell'appalto delle opere.



"Si è dato vita ad un immobile con carattere e profilo aperto alle innovazioni e ai cambiamenti - spiega Valerio Veronesi Presidente Cna Bologna - e la sede Cna ha potuto mantenere le sue caratteristiche originali, ovvero accogliere la volontà degli imprenditori Cna di avere una sede importante che rappresentasse la loro identità. Una sede che le imprese sentono come propria, gli stessi associati Cna furono coinvolti fin dagli anni ’50 destinando volontariamente ciascuno una quota con la quale si riuscì a coprire il 45% dei costi complessivi per la realizzazione della Torre nel 1982".

"Fare rete tra imprese – prosegue Valerio Veronesi - conquistare diritti fondamentali per imprenditori e imprenditrici, agevolare la nascita di nuove aziende e start up, sostenere l'innovazione oggi in una logica 4.0, sono la naturale evoluzione di un cammino di Cna che passa dal 1982, arriva ad oggi e proseguirà nel futuro".

I recenti lavori di ristrutturazione sono stati improntati alla massima efficacia ma anche al massimo risparmio. Con l'affitto di spazi della Torre a soggetti esterni a Cna, il risparmio energetico, l'ottimizzazione degli spazi portando nella Torre ora più ampia molti uffici Cna prima esterni, è stato possibile razionalizzare la presenza di Cna sul territorio, riducendo i costi per locazioni e generando economie che andranno a compensare in misura consistente l’impegno finanziario legato agli investimenti per la ristrutturazione.

Le iniziative per l'inaugurazione della Torre Cna rinnovata hanno la collaborazione di Cna nazionale e il sostegno del Consorzio Bologna Costruisce, Sixtema, Sgargi srl, Stanzani spa, Asterix, Zucchetti, Banca di Bologna, Up Day, Hera.

Ecco il programma dell’inaugurazione:
Aperitivo di benvenuto
• Taglio del nastro alla presenza di Istituzioni e Dirigenti CNA
• Svelamento del nome della Torre
• Visite guidate alla Torre con sorprese per i visitatori
• Musica dal vivo
• Mostra fotografica, video e parole dal vivo sulla storia della Torre CNA
Fonte: CNA Bologna








Torna ai contenuti | Torna al menu