Porretta Soul Festival dal 18 al 21 luglio 2019 - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Porretta Soul Festival dal 18 al 21 luglio 2019

Pubblicato da Andrea Donati in Porretta Terme · 16/7/2019 21:09:00
Al via la 32esima edizione del prestigioso appuntamento europeo dedicato alla musica soul e rhythm & blues




Di Andrea Donati

L’edizione 2019 del Porretta Soul Festival, dal 18 al 21 luglio, si configura, ancora una volta, come l’unico evento in Europa dove si celebra la “old school” ovvero il soul classico degli anni ’60 e ’70 con un cast , in buona parte esclusivo, di artisti che difficilmente si esibiscono in Europa. Don Bryant feat. The Bo-Keys, Scott Sharrard, Anthony Paule Soul Orchestra , Willie West,  Wendy Moten,  Tony Wilson the Young James Brown, Khylah B.,  LaRhonda Steele, Wee Willie Walker, Chilly Bill Rankin & Jerry Jones,  Annika Chambers, Curtis Salgado Band , J.P. Bimeni & The Black Belts , Leon Beal with Sax Gordon and the Luca Giordano Band,  Re:Funk feat. Pee Wee Ellis, Judy Lei,  The Sweethearts,  Georgia Van Etten, e tanti altri. Don Bryant & The Bo-Keys confermano l’amore di Porretta per  il Memphis Sound rappresentato anche dalla splendida voce di  Wendy Moten, (ascoltatela in duetto con Vince Gill nel recente album-tributo  “Muscle Shoals, Small Town Big Sound”) che assieme a LaRhonda Steele e Annika Chambers renderanno un tributo ad Aretha Franklin. 

Scott Sharrard torna a Porretta dopo essere stato l’anima della Gregg Allman Band, sposando il soul di Memphis e Muscle Shoals con il southern rock. Prima volta in Italia per Tony Wilson, ufficialmente approvato da James Brown come “ Young James Brown”, dopo la sua funanbolica partecipazione al cortometraggio per la BMW “Beat The Devil”,   nelle vesti del giovane  James Brown e alle sue esplosive notti all’Apollo di New York e all’Oprah Winfrey Show. L’house band sarà ancora la Anthony Paule Soul Orchestra di undici elementi che con Wee Willie Walker ha avuto grande successo ai recenti Blues Awards e vedrà anche la partecipazione di Larry Batiste, direttore musicale dei Grammy Awards.

Pee Wee Ellis, già arrangiatore di James Brown ed Esther Phillips, riceverà un premio  alla carriera  per il contributo dato alla promozione e alla diffusione della musica soul e rhythm & blues. New Orleans è rappresentata dal leggendario Willie West, pupillo del produttore/songwriter Allen Toussaint e “unofficial” cantante dei Meters. Chilly Bill Rankin & Jerry Jones, arriveranno da Memphis per celebrare Sam & Dave. 

Curtis Salgado, talento “soulful” di Portland, Oregon è stato l’ispiratore di John Belushi per il personaggio dei Blues Brothers e l’album di debutto “Briefcase Full Of Blues” è dedicato proprio a Salgado. Sax Gordon e Luca Giordano Band arrivano questa volta con un ospite d’eccezione: Leon Beal.

Il “new soul” sarà presentato dalle giovanissime Khylah B. , amatissima da Beyoncé e dalle australiane Sweethearts con Georgia Van Etten. Per la prima volta sarà presente un artista africano, J.P. Bimeni & The Black Belts già noto per il suo tributo a Otis Redding. La suggestiva atmosfera di Porretta Terme fa da cornice a una delle manifestazioni musicali e culturali più amate del panorama italiano ed europeo: oltre ai concerti di soul e rhythm & blues infatti, vi sarà lo Street Food Village (cibi di strada dall’Italia e dal Mondo) in pieno centro storico con concerti gratuiti dalle 11 del mattino alle 7 di sera.

Porretta Terme vanta una posizione a dir poco strategica, ad un’ora di percorrenza da Bologna e Firenze, unite dalla storica Ferrovia Porrettana, conosciuta per le acque termali, vera e propria attrazione naturale, la cittadina ospita, ogni anno, migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, in cerca di relax e benessere. Il centro storico di Porretta Terme possiede una suggestiva architettura classica e presenta svariati monumenti, edifici storici e religiosi degni di nota: la chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena, il Palazzo Comunale, il Santuario della Madonna del Ponte e a poca distanza il fantastico castello Rocchetta Mattei.  Il fascino del centro cittadino è indubbio, con le sue ampie piazze.

Merita una visita il Mercato Storico, che si tiene ogni sabato ed offre una vastissima gamma di prodotti tipici di origine emiliana e toscana che per l’occasione si estenderà ai 4 giorni del festival : un’occasione da non perdere per gli appassionati di enogastronomia!

Oltre ai quattro giorni della rassegna torna dal 16 al 26 luglio “The Valley of soul”, la rassegna musicale soul proposta dall’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese con la direzione artistica da Graziano Uliani. L’idea è semplice: portare alcuni degli artisti rhythm & blues che nel weekend dal 18 al 21 luglio si esibiranno per il celebre Porretta Soul Festival a suonare in alcune delle più belle piazze dell’Appennino.

Tutti i concerti avranno inizio alle 21. Si comincia il 16 luglio in piazza a Tolé con le Sweethearts, una band tutta al femminile proveniente dall’Australia, costituita da giovanissime studentesse che alternano brani originali di loro composizione a rielaborazioni di grandi classici. Le ragazze si esibiranno anche la sera successiva nell’incantevole scenario della Rocchetta Mattei. Il 20 luglio per la prima volta sarà Castel di Casio a ospitare un concerto: a esibirsi darà G and the Doctor negli spazi della galleria delle arti “Gomma bicromata”, unico spettacolo previsto alle 17 per non sovrapporsi con la serata a Porretta.

Nonostante il nome in questo caso si tratta di artisti italiani: Gloria Turrini e Mecco Guidi, voce e tastiera di una musica che parte dalle radici del blues e si lascia contaminare con sonorità più moderne. Oltretutto nella galleria sarà possibile ammirare la mostra di Ermanno Mari con i 23 ritratti degli artisti presenti nelle ultime due edizioni del Porretta Festival.

La mostra sarà visitabile  dal 18 al 31 luglio 2019. Il 22 luglio andrà in scena una delle band più apprezzate nelle passate edizioni, la Antony Paule Soul Orchestra, un supergruppo di undici elementi formatosi proprio dall’incontro di diversi musicisti a Porretta nel 2015, che come di consueto suonerà insieme ad altri interpreti: l’appuntamento è in piazza dei Capitani della montagna a Vergato, il giorno dopo si replica a Marzabotto nel parco archeologico.

Protagonista delle ultime tre tappe sarà Leon Beal & Sax Gordon con Luca Giordano band: Leon Beal è un cantante nato nella musica gospel e cresciuto nelle tradizioni musicali blues e soul, si esibisce  in un sodalizio musicale con l’istrionico Sax Gordon e l’accompagnamento della band di Luca Giordano. Si esibirà a Camugnano in piazza Kennedy il 24 luglio, a Gaggio Montano presso il Caseificio Fior di Latte il 25 luglio e nel parco di Villa Mingarelli a Grizzana Morandi il 26 luglio, ultima tappa della rassegna.

Fonte: Città Metropolitana di Bologna


Torna ai contenuti | Torna al menu