Arrivano oltre 3 milioni di euro per la manutenzione delle strade provinciali, molti gli interventi in Appennino - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Arrivano oltre 3 milioni di euro per la manutenzione delle strade provinciali, molti gli interventi in Appennino

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 18/6/2018 10:30:00
Interventi sulla S.P. 72 Campolo-Serra dei Galli, S.P. 38 Monzuno-Rioveggio, S.P. 8 Castiglione-Baragazza-Campallorzo, S.P. 65 della Futa, S.P. 325 Val di Setta ...



Di Andrea Donati

Riportiamo un comunicato della Città Metropolitana di Bologna

Come annunciato nelle scorse settimane dal sindaco metropolitano Virginio Merola in sede di approvazione del Bilancio di previsione, è stata deliberata dal Consiglio, durante la seduta di ieri pomeriggio, la ratifica alla Variazione grazie alla quale vengono inseriti nel Bilancio di previsione oltre 3 milioni di euro per la manutenzione della rete stradale metropolitana.

Il documento è stato approvato con 13 voti a favore (Pd e Marta Evangelisti di Uniti per l’Alternativa) e 3 astenuti (Rete Civica ed Erika Seta di Uniti per l’Alternativa).
Nell'Elenco Annuale dei Lavori 2018 e nel Programma Triennale 2018-2020 entrano così le risorse rese disponibili dallo Stato e dalla Regione Emilia-Romagna, con previsioni di tempi di realizzazione degli interventi entro il 2018.

Ecco il dettaglio della destinazione di queste risorse:
 
2.172.434,77 euro di risorse statali, assegnati con Decreto MIT del 16 febbraio pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 2 maggio:
  • 1.999.800 euro andranno alla pavimentazione stradale (in parte su strade di montagna e in parte su strade ad elevato volume di traffico in pianura)
  • 172.634,77 euro per risolvere criticità specifiche dovute a caduta massi (120.200 euro sulla S.P. 25 Vergato-Zocca e 52.434,77 sulla S.P. 33 Casolana)
 
416.000 euro assegnati dalla Protezione Civile, correlati al dissesto del marzo 2018, specificatamente destinati a 4 interventi in aree montane:
  • 230.400 euro per interventi sulla S.P. 632 Traversa di Pracchia
  • 93.600 euro per interventi sulla S.P. 72 Campolo-Serra dei Galli
  • 46.000 euro per interventi sulla S.P. 7 Valle dell'Idice
  • 46.000 euro per interventi sulla S.P. 38 Monzuno-Rioveggio
 
581.487,44 euro dalla Regione Emilia-Romagna che vanno ad integrare un precedente analogo finanziamento dedicato alla viabilità di interesse regionale già deliberato a inizio anno e già previsto a bilancio con le relative voci, destinati a 6 interventi in aree montane:
  • 120.000 euro sulla S.P. 8 Castiglione-Baragazza-Campallorzo
  • 80.000 euro sulla S.P. 65 della Futa
  • 76.000 euro sulla S.P. 325 Val di Setta
  • 120.000 euro sulla S.P. 67 Marano-Canevaccia
  • 120.000 euro sulla S.P. 57 Madolma
  • 65.487,44 euro sulla S.P. 23 Ponte Verzuno-Suviana.

A questi finanziamenti vanno sommati ulteriori 5.431.086,92 euro previsti dal Decreto del Mit per le successive annualità, disponibili fino al 2023.
 
“Ci eravamo assunti questo impegno nel Consiglio metropolitano del 9 maggio scorso – ha affermato in Aula il consigliere delegato al Bilancio Giampiero Veronesi – ed oggi, con la ratifica della variazione d’urgenza, abbiamo in effetti destinato 3.170.000 euro alla manutenzione delle strade: oltre il 50% di questo importo verrà destinato alla viabilità della montagna”.
“Il fatto che non ci sia stato nessun voto contrario a questo provvedimento, visto che le opposizioni hanno votato in parte a favore e in parte si sono astenute - ha sottolineato il consigliere delegato alla Viabilità Marco Monesi - è un segnale molto importante che dà atto di un lavoro apprezzato dal territorio e positivo per i cittadini metropolitani”.
 
“Con queste risorse – ha dichiarato Massimo Gnudi sindaco di Vergato e consigliere metropolitano con delega alle Politiche per l'Appennino – saremo in grado di affrontare le principali criticità che interessano la viabilità del nostro Appennino confermando così la grande attenzione che la Città metropolitana dedica al territorio montano”.
 
“Esprimiamo soddisfazione – dichiara Giuseppe Nanni sindaco di Alto Reno Terme - per lo stanziamento di risorse su una frana, quella della SP 632 traversa di Pracchia, cruciale per la viabilità del nostro territorio. Come Amministrazione abbiamo sempre tenuta alta l'attenzione su questa vicenda, decisiva per i servizi dei nostri cittadini, e ringraziamo Regione Emilia-Romagna e Città metropolitana per aver supportato attivamente e finanziariamente il Comune di Alto Reno Terme e i suoi abitanti.




Torna ai contenuti | Torna al menu