Se il collega è in difficoltà, il dipendente Cna gli regala ferie e permessi - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Se il collega è in difficoltà, il dipendente Cna gli regala ferie e permessi

Pubblicato da Andrea Donati in Bologna · 23/12/2019 13:13:00
Quello che si chiama un bel “Regalo di Natale”



Di Andrea Donati

La "banca ore solidale" è una delle novità del contratto integrativo siglato tra Cna Bologna e le rappresentanze sindacali dei lavoratori Cna

Fine della solidarietà e stipendi ripristinati integralmente; Smart working; welfare aziendale per famiglie, coppie di fatto, unioni civili anche dello stesso sesso

Il Direttore Cna Claudio Pazzaglia: "Un segnale di fiducia e impegno verso il futuro"

I lavoratori di Cna Bologna potranno cedere permessi, ferie e ore di lavoro accumulate in banca ore a colleghi che si trovano in difficoltà. La "banca ore solidale" è una delle novità del contratto integrativo siglato da Cna Bologna con le rappresentanze sindacali dei lavoratori Cna.

"Un contratto innovativo, che guarda con fiducia e impegno al futuro e di questo ringraziamo i lavoratori Cna e le loro rappresentanze" commenta Claudio Pazzaglia, Direttore Cna Bologna.
Una trattativa e un contratto finale che contiene molte altre novità e soprattutto si distingue dalle trattative in Cna negli anni scorsi che avevano dovuto affrontare temi molto delicati quali la mobilità dei lavoratori e gli incentivi all'esodo.

Una buona notizia per i dipendenti Cna è il ripristino integrale degli stipendi, dopo un periodo di solidarietà che li aveva ridotti. La Presidenza e la Direzione operativa Cna Bologna, pur consapevoli che la attuale fase economica sia ancora molto difficile per artigiani e piccole imprese, hanno ritenuto opportuno riportare gli stipendi alla loro integralità, convinti che il capitale umano in
Cna sia strategico per il futuro dell'associazione e questo gli debba essere riconosciuto in busta paga.

Ma l'innovazione presente nel contratto è sancita da altri tre strumenti finora mai o pochissimo utilizzati in Cna.

Novità assoluta lo "smart working": per consentire una migliore conciliazione fra esigenze di vita e necessità lavorative, viene introdotto un modello organizzativo sperimentale che grazie alle nuove tecnologie consente lo svolgimento della prestazione lavorativa in modo più flessibile sia rispetto ai tempi che ai luoghi in cui viene eseguita.

La "banca ore solidale" può essere utilizzata da lavoratori che si trovino in gravi situazioni riguardanti se stessi o la propria famiglia: necessità di permessi e di ferie perché in terapia per gravi patologie, perché devono curare parenti in gravi condizioni di salute, devono inserire i figli al nido, in casi di adozioni internazionali. Un dipendente Cna gratuitamente può donare ferie, permessi e banca ore al collega che ne ha bisogno.

Infine, viene introdotto con decisione il "Welfare aziendale" al fine di "perseguire il benessere generale dei lavoratori, una migliore conciliazione tra tempi di vita ed esigenze di lavoro, le pari opportunità estese anche alle coppie di fatto, alle unioni civili, anche dello stesso sesso". I contenuti del contratto sul Welfare aziendale riguardano congedi, aspettative, permessi parentali, maternità e paternità. 

Fonte: CNA Bologna




Torna ai contenuti | Torna al menu