A Castiglione il partigiano Giuseppe Pasqui riceve l’alto riconoscimento del Ministero della Difesa - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

A Castiglione il partigiano Giuseppe Pasqui riceve l’alto riconoscimento del Ministero della Difesa

Pubblicato da Andrea Donati in Castiglione dei Pepoli · 31/3/2018 10:55:00


Di Andrea Donati

Si è tenuta a Castiglione dei Pepoli la sera del 26 marzo la cerimonia di consegna del riconoscimento che il partigiano non aveva potuto ritirare personalmente in prefettura alcuni mesi fa per motivi di salute

Riportiamo un counicato dell’Unione dei comuni dell’Appennino Bolognese.

Nella serata del 26 marzo a Castiglione dei Pepoli è stato consegnato a Giuseppe Pasqui l'alto riconoscimento del Ministero della Difesa a firma del ministro Roberta Pinotti, per l'impegno prestato in prima persona nella guerra di liberazione.

Alcuni mesi fa infatti il cittadino castiglionese, che è anche presidente della sezione ANPI di Castiglione, per motivi di salute non aveva potuto presiedere ad una cerimonia di consegna delle medaglie d'oro e di una pergamena celebrativa, consegnate dal prefetto ai partigiani protagonisti della liberazione dal nazifascismo. In quella circostanza avevano ricevuto il riconoscimento le famiglie dei partigiani Arciso Battistini, Giuseppe “Decano” Baldi e Silvano Nerini.

Si è dunque recuperato quell'appuntamento mancato con una consegna ufficiale, alla presenza del sindaco Maurizio Fabbri, dell'assessore Davide Mazzoni, del segretario dell'ANPI di Castiglione Luca Stanghellini e del presidente dell'ANPI di Cantagallo Mauro Bolognesi.

Giuseppe Pasqui è stato per lungo tempo comandante della polizia municipale di Castiglione dei Pepoli e negli ultimi anni ha rivitalizzato l'ANPI locale con l'aiuto di diversi cittadini, coinvolgendo anche molti giovani, tra cui il segretario Stanghellini e raggiungendo ottimi risultati, come la realizzazione di nuovo monumento dedicato ai partigiani e il patto d'amicizia siglato fra le amministrazioni di Castiglione dei Pepoli e Cantagallo (Prato) legate, oltre che dalla tragedia della guerra, anche da episodi di solidarietà che per fortuna la caratterizzarono.

"In tempi come questi - commenta il sindaco Maurizio Fabbri - in cui si assiste al tentativo di far ritornare un certo passato, anche grazie ad operazioni di revisionismo, dobbiamo ringraziare Giuseppe per il suo impegno e per la determinazione con cui continua a tenere alti i valori della Resistenza e della democrazia. Anche quando i partigiani che hanno vissuto la liberazione non ci saranno più, ci impegneremo per tramandare la loro memoria, considerando anche il fatto che Castiglione è il comune della Città metropolitana di Bologna ad aver dato, in proporzione, più partigiani e volontari della guerra civile in Spagna".


Torna ai contenuti | Torna al menu