Un convegno a Marzabotto per riflettere sul tema dell’immigrazione - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Un convegno a Marzabotto per riflettere sul tema dell’immigrazione

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 13/9/2018 07:59:00

Accogliere o respingere? Sabato sera Marzabotto ospita un convegno.



Riportiamo un articolo dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese.

Sabato 15 settembre alle ore 20,30 si terrà presso la Casa della Cultura e della Memoria di Marzabotto il convegno "Porti aperti o chiusi? Accogliere o respingere? Corridoi umanitari o rimpatri?" organizzato dall'associazione "Libertà era restare" in collaborazione con il Comune di Marzabotto.

A discutere del tema di estrema attualità saranno Elly Schlein, parlamentare europea, relatrice per il gruppo socialista della proposta di riforma del regolamento di Dublino, Riccardo Gatti, portavoce per l'Italia della ong spagnola "Proactiva Open Arms", impegnata nei soccorsi e nei salvataggi in mare nel mediterraneo centrale, Francesco Piobbichi, operatore per il progetto "Mediterranean Hope”, programma rifugiati e migranti della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e autore di "Disegni della frontiera", un libro di illustrazioni che raccontano i suoi 4 anni di attività tra Lampedusa, il Marocco e il Libano dove ha collaborato per la realizzazione dei corridoi umanitari.

Il nome dell’associazione presieduta da Francesco Manieri deriva da un verso di Erri De Luca dedicato ai migranti: “Sono partiti da una tavola di fame, da una guerra, da siccità, da cavallette, questi partiti non hanno avuto libertà, perché libertà era restare”.

Il presidente spiega che "abbiamo organizzato questo incontro per offrire ai nostri concittadini l’opportunità di confrontarsi direttamente con chi quotidianamente vive ed affronta questi problemi. Riflettere senza le interferenze della politica e dei media, ascoltare “le storie” di chi ha affrontato il mare a rischio della vita, infatti, può aiutarci ad elaborare un’opinione più attenta alle fragilità ed ai diritti della persona".

L’associazione dal 2015 è impegnata nell’organizzazione di campi di volontariato e formazione, realizzando un collegamento ideale tra i giovani di Monte Sole e Lampedusa: anche quest’anno infatti sono previsti due campi, uno a Monte Sole dal 27 al 30 Settembre ed uno a Lampedusa dal 5 al 15 Ottobre.





Torna ai contenuti | Torna al menu