Grizzana Morandi. Al via sabato 20 aprile la stagione 2019 della Scola - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Grizzana Morandi. Al via sabato 20 aprile la stagione 2019 della Scola

Pubblicato da Andrea Donati in Grizzana Morandi · 16/4/2019 20:53:00
27 eventi con musica, spettacolo, arte e letteratura



Di Andrea Donati

Un programma ricchissimo per chi vuole apprezzare la magia del Borgo La Scola: musica popolare e colta, teatro con Giorgio Comaschi e tre concerti delle rassegne curate da Luca Troiani

Riportiamo un comunicato dell’Unione dei comuni dell’Appennino Bolognese.

Avrà inizio sabato 20 aprile con la conferenza “La via Crucis. Il silenzio di Dio”, con letture e commenti di Gian Paolo Roffi la stagione 2019 del Borgo La Scola, nel Comune di Grizzana Morandi. L’appuntamento è alle ore 17 nell’Oratorio di San Pietro dove è collocata una Via Crucis donata l’anno scorso dall'artista, poeta e insegnante bolognese Roffi, esempio della corrente di poesia totale che associa immagini, lettere e richiami storici.

L’incontro è il primo di 27 appuntamenti, più quello tradizionale dei presepi di Natale, organizzati dall'Associazione culturale Sculca per il 2019 con il patrocinio del Comune di Grizzana Morandi e dell'Unione dell'Appennino bolognese.

La presidente dell’associazione Silvia Rossi spiega che per il programma si è pensato ad una serie di manifestazioni che si svilupperanno sostanzialmente su due filoni: il primo è quello de "Le parole nel borgo" che ricomprende una serie di conferenze: con l'artista Gian Paolo Roffi, i geologi Stefano Vannini e Alessandro Stefani, gli scrittori Lorena Grattoni, Paolo Bacchi e Marisa Collina. Non mancheranno poi le consuete presentazioni di libri tra cui quella di Fabrizio Carollo.

Il secondo filone invece è stato chiamato "Scola in musica" con iniziative di carattere musicale che spaziano su vari generi. Ci sarà la musica italiana con il Gruppo Maeba, il duo Cristina Saglioni e Marco Magrini. il gruppo Emme7, ci sarà il sax di Daniele Faziani e Manuel Padula, la musica della trazione popolare-dialettale con il Coro Climacus, balli popolari, gli Scarriolanti e Pier Luigi Vivarelli, e ancora spazio per la musica internazionale dei Panamericana e il blues dei Soulgrinders.

«A tutto ciò si aggiungono tre eventi di cabaret e teatro che hanno avuto molto successo a Bologna tanto da essere stati più volte replicati» continua Silvia Rossi «mi riferisco a "Donne in Scena" con Gianluca Roncato, allo spettacolo di musica e poesia Bulàggna d'na vôlta e d' incú – Bologna di ieri e di oggi con Silvia Parma ed Ettore Pancaldi, al monologo cabarettistico sui tic di questo decennio "Ma te ci sei su Feizbuk?" di e con Giorgio Comaschi».

Nelle sedi del borgo, infine, si alterneranno tre mostre, una di sculture del maestro Adriano Gramolini e due di quadri, quella di Valentina Forni con il suo mondo onirico fiabesco e quella di Daniela Carpano che torna a Scola con i suoi acquerelli. A chiudere le iniziative estive il consueto appuntamento tutto dedicato ai bambini che quest'anno sarà caratterizzato dalla realizzazione per il borgo della fiaba di Pinocchio.

E se il ricco programma non dovesse bastare, si aggiungeranno alla stagione di quest’anno l'evento inaugurale della rassegna “Vivi e Ascolta la Montagna” e due spettacoli nell'ambito della rassegna “Tacabanda”, entrambe dirette dal maestro Luca Troiani.




Torna ai contenuti | Torna al menu