Risolvere le controversie civili e commerciali con la mediazione Cna Bologna è più veloce ed economico. - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Risolvere le controversie civili e commerciali con la mediazione Cna Bologna è più veloce ed economico.

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 17/10/2019 11:59:00
Il mediatore, ricordiamo, non è né un giudice né un arbitro, ma un esperto della materia che aiuta le parti a raggiungere un accordo che soddisfi entrambi”.




Di Andrea Donati

Cna ha stretto una partnership con Domusnova per soluzioni rapide ed efficaci rivolte sia alle imprese che ai cittadini Per saperne di più, due seminari: martedì 15 ottobre e giovedì 21 novembre

Nel Tribunale di Bologna fino allo scorso anno erano ottomila le pendenze civili e commerciali da risolvere, di cui 193 ultradecennali. Nel 2018 gli enti di mediazione hanno risolto 1.900 controversie. Cna: “Con la mediazione si alleggerisce anche il lavoro del Tribunale”

Tempi dimezzati, costi ridotti e un verbale di accordo che ha lo stesso valore di una sentenza: questi sono solo alcuni dei vantaggi della mediazione civile e commerciale, strumento alternativo alla giustizia ordinaria per giungere alla conciliazione in caso di controversie in materia civile e commerciale, compresa la responsabilità medica e sanitaria.

Può infatti essere utilizzata in casi di liti tra condomini, in situazioni di controversie nelle successioni, per concordare un piano di rientro per un debito, per risolvere un problema con un fornitore, per ridiscutere i rapporti con le banche e tanto altro.

La mediazione si svolge presso Organismi autorizzati e controllati dal Ministero della Giustizia e iscritti in un apposito registro. L’accordo raggiunto in mediazione è immediatamente esecutivo se è sottoscritto dalle parti e dai relativi avvocati altrimenti l’esecutività è riconosciuta attraverso l’omologazione Presidente del Tribunale.

“Il procedimento – spiega Andrea Lucalzi, esperto Cna settore Contenzioso di Cna Bologna – inizia con un’istanza e si svolge in modo informale alla presenza delle parti. Il mediatore, ricordiamo, non è né un giudice né un arbitro. È un esperto della materia che aiuta le parti a raggiungere un accordo che soddisfi entrambi”.

Nonostante siano molti i vantaggi di una mediazione, in Italia e in particolare a Bologna potrebbero essere molti di più i privati e le aziende che potrebbero avvalersi di questo servizio per risolvere delle controversie civili e commerciali. Nel Tribunale di Bologna fino allo scorso anno erano pendenti 8.000 controversie civili e commerciali da risolvere, di cui 193 ultradecennali. Nel 2018 sono state 1.900 le controversie risolte con un ente di mediazione.

Negli anni, imprese e cittadini si stanno sempre più rivolgendo ad enti di mediazione e il fenomeno sembra essere in crescita e sempre più apprezzato per la capacità di concludere dispute e contese in un tempo ben definito e senza un esborso economico eccessivo.
Cna Bologna, quindi, per rispondere alle esigenze di mercato e alla richiesta dei suoi associati di soluzioni smart che possano facilmente risolvere le controversie, ha scelto come partner di mediazione commerciale DomusNova, e ha deciso di organizzare due seminari informativi per spiegare come utilizzare il servizio di mediazione, quando utilizzarlo e tutti i suoi vantaggi.

Il primo seminario, che si terrà martedì 15 ottobre alle 18 presso la sede Cna in viale Aldo Moro 22, sarà dedicato alle controversie delle imprese e affronterà temi inerenti alla riscossione del credito, ai piani di rientro per un debito, alla risoluzione di un problema con un fornitore o alla ridiscussione di rapporti con le banche. Il secondo seminario, che si terrà giovedì 21 novembre presso la Bcc Felsinea di San Lazzaro in via Caduti di Sabbiuno 3, tratterà temi principalmente dedicati ai cittadini come successioni, locazioni, controversie condominiali o diritti reali.

“Il nuovo servizio di mediazione di Cna Bologna– dichiara Marco Mazzanti, Direttore Servizi Cna Bologna – si pone l’obiettivo di aiutare i nostri associati, imprese e cittadini, a risolvere in maniera snella e veloce le controversie in materia civile e commerciale, ma anche di sollevare il Tribunale di Bologna da quei casi che possono essere risolti in mediazione”.





Torna ai contenuti | Torna al menu