Gli zuccherini del Mugello o zuccherini al paiolo - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Gli zuccherini del Mugello o zuccherini al paiolo

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 24/1/2020 07:56:00
La nostra vicinanza con la Toscana rende più appetibili gli svariati menù



Di Andrea Donati

Le caratteristiche
Gli zuccherini sono biscotti dolci, secchi, di forma tonda bucati nel mezzo. Sono bianchi perchè vengono immersi dopo la cottura nello zucchero fuso. Sono profumati di anice.

La storia
Gli zuccherini erano dolci molto comuni nel territorio di Firenzuola: erano infatti sempre presenti a conclusione di pranzi tenuti in particolari occasioni, feste e ricorrenze, oltre che ai rinfreschi per i matrimoni. La lavorazione a mano conferisce a questi biscotti un gusto particolare, che nella produzione industriale va perduto. La ricetta degli zuccherini è tramandata oralmente da molte generazioni.

Dove e come si produce
Secondo la ricetta tradizionale l'impasto si prepara unendo la farina bianca, le uova fresche, lo zucchero, il burro, la buccia di limone, il latte e il lievito. Si formano delle piccole ciambelle e si fanno cuocere in forno per mezz'ora. A parte si scioglie dello zucchero con il liquore di anice e un po' d'acqua dentro un paiolo (per questo venivano chiamati "zuccherini al paiolo"). Cotti i biscotti si immergono nello zucchero fuso e si fanno raffreddare.

Si trovano in alcuni forni di Firenzuola e anche a Barberino in loc. Cavallina. In alcuni casi vengono bagnati anche nell’alchermes, un liquore che conferisce allo zuccherino un colore rosso.

Per un elenco dettagliato dei produttori, cliccare qui

Fonte: Mugellotoscana.it 


Torna ai contenuti | Torna al menu