Castiglione dei Pepoli: furti in abitazione, fermati e arrestati dai Carabinieri - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Castiglione dei Pepoli: furti in abitazione, fermati e arrestati dai Carabinieri

Pubblicato da Andrea Donati in Castiglione dei Pepoli · 7/2/2020 16:11:00
Una chiamata al 112 segnala i furti. Mentre si recano sul luogo, i militari incrociano un'auto con tre persone sospette a bordo...



Di Andrea Donati

I Carabinieri della Stazione di Castiglione dei Pepoli, coadiuvati dai militari delle Stazioni di Camugnano e San Benedetto Val di Sambro, hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto per ricettazione in concorso nei confronti di tre persone di 34, 35 e 39 anni.

Si tratta di tre cittadini albanesi identificati nel corso di un intervento iniziato alle 4 circa di sabato, quando la centrale operativa del 112 riceveva delle segnalazioni che in località Cà di Landino erano stati commessi dei furti in abitazione. Mentre si recavano sul luogo, i militari hanno incrociato una Fiat Bravo con tre persone sospette a bordo.

Fermati dopo un breve inseguimento e sottoposti ad un accertamento, i tre sono risultati gravati da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Il 34enne, tra l’altro, era in possesso di 663 euro in contanti di cui non è stato in grado di giustificare la provenienza, analogamente a tre pacchetti di sigarette, rinvenuti sul cruscotto dell’auto.

Anche questi ultimi hanno consentito di incastrare i malviventi, poiché quattro cittadini residenti a Cà di Landino riferivano di aver subito dei furti in casa e la somma dei beni asportati, tra denaro e pacchetti di sigarette, corrispondeva perfettamente a quanto trovato dai militari nella vettura fermata.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i tre albanesi sono stati condotti in carcere. Il 34enne, destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio Italiano, è stato denunciato anche per permanenza illegale sul territorio nazionale.

Fonte; Bologna Today


Torna ai contenuti | Torna al menu