Ferrovia Direttissima Prato-Bo. Situazione trasporto ferroviario ridotto senza condivisioni - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Ferrovia Direttissima Prato-Bo. Situazione trasporto ferroviario ridotto senza condivisioni

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 5/4/2020 07:20:00
Il Comitato Pendolari aggiorna sulla situazione per la settimana 6-12 Aprile



Di Andrea Donati

Ringraziando l’attentissimo e attivissimo Comitato Pendolari Direttissima, e in particolare il suo presidente Carboni Germano, che costantemente si impone come interfaccia fra gli utenti e la dirigenza di Trenitalia-Tper, riportiamo l’ultimo comunicato pervenutoci:

“Salve, (4 Aprile)
la presente per informarvi che in seguito alle riduzioni del trasporto ferroviario causa Covid-19, giovedì sera 2 aprile i comitati pendolari dell'ER si sono riuniti in videoconferenza per raccogliere e condividere le problematiche in essere, facendo un punto comune sui problemi da condividere con Regione ER e azienda dei trasporti Trenitalia Tper.
Venerdì sera 3 aprile abbiamo incontrato sempre in videoconferenza la regione ER e un rappresentante delle aziende Trenitalia Tper ai quali abbiamo esposto le problematiche in essere e le proposte richieste derivate direttamente dai viaggiatori di ciascuna linea.
Come Comitato Pendolari Direttissima ho raccolto le segnalazioni nella email in calce a questa, che Regione ER e Trenitalia Tper stanno analizzando e mi forniranno riscontro la prossima settimana.
Sarà mia cura aggiornarvi
Germano Carboni”

<< Salve, (3 Aprile) in riferimento alla riunione CRUFER di ieri 02 Aprile 2020 e all'analisi del trasporto ferroviario ridotto causa COVID-19, elenco di seguito lo stato attuale e le richieste alcune delle quali urgenti :
• La linea Direttissima Bologna Prato conta in tempi ordinari (NO-COVID-19) nei giorni feriali 51 regionali 
• A seguito della riduzione causa COVID-19 i regionali nei giorni feriali sono divenuti 17 con le seguenti inspiegabili decisioni non condivise :
▪ Nella direzione Bologna - Prato ci sono solamente 8 regionali feriali/giorno che causano dei buchi orari fino a 6 ore : treno in partenza alle 08:08 (R6559) regionale successivo  in partenza alle 14:08 (R11629)
▪ Nella direzione Prato - Bologna ci sono 9 regionali feriali/giorno che causano dei buchi orari fino a 6 ore : treno in partenza alle 09:38 (R6544) regionale successivo  in partenza alle 15:35 (R11630)  
I viaggiatori in particolare : personale medico sanitario e forze dell'ordine chiedono a gran voce che siano ripristinati treni almeno con una fascia bi-oraria ove presenti buchi fino a 6 ore e in particolare che siano riattivati fin da lunedì 6 Aprile 2020 i seguenti 2 regionali :
• R6552 prato centrale 6:45 bologna c.le 7:56
• R6599 bologna c.le 18:08 prato centrale 19:24
Relativamente alla riattivazione regionali in fascia bi-oraria, si richiedono le seguenti corse elencate di seguito con il massimo rispetto per il personale Trenitalia Tper, ossia che ad ogni treno che parte da Bologna corrisponda una corsa di rientro o viceversa :
• Bologna - Prato : R6549 p.10:08, R6557 p.12:08, R6543 p.13:08, R6599 p. 18:08
• Prato - Bologna : R6552 p. 06:45, R6594 p. 11:38, R11628 p. 13:35 
Nelle sole giornate festive il personale medico chiede che sia ripristinato in direzione Prato > Bologna il R6566 p. 10:38, che sarebbe stato il loro preferito anche nei giorni feriali, ma non essendoci state richieste e condivisioni con il Comitato Pendolari si sono dovuti adattare al R6544 in partenza alle 09:38, cancellato anch'esso nei festivi obbliga tali lavoratori a raggiungere Bologna in auto, ma se fosse possibile credo che dovremmo molto verso questa fascia lavoratrice che moltissimo sta facendo per tutto il paese.

In allegato il file che rappresenta chiaramente situazione Pre-Covid e During-Covid

Grazie
Comitato Pendolari Direttissima
  Germano Carboni >>





Torna ai contenuti | Torna al menu