Monzuno. Un week-end in Drift Trike - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Monzuno. Un week-end in Drift Trike

Pubblicato da Andrea Donati in Monzuno · 18/4/2018 12:32:00
Il Campionato Italiano di gara in discesa sulla mitica “Discesa degli Dei”.



Di Andrea Donati

Sabato 21 e Domenica 22 si svolgerà il Campionato Italiano di Drift Trike, una disciplina molto amato dai giovani in un percorso in discesa di 2.800 Km . Riportiamo il programma completo ed una presentazione della specialità preparataci da Daniele Fini.
La gara è organizzata da Team Leggero asd di Castel d'Aiano e fa parte del circuito di Campionato Italiano della FICS.

Programma:
- Sabato 21.04 Ore 14.30 Prove libere Drift Trike (non cronometrate) Ore 15.30 1° discesa di gara DT (cronometrata regolamento Sliderking) Ore 16.30 2° discesa di gara DT (cronometrata regolamento Sliderking) Ore 17.30 3° discesa di gara DT (cronometrata regolamento Sliderking) (gara aperta a tutte le tipologie di trike)
Per le Gravity Bike pomeriggio dedicato alle discese di prova
- Domenica 22.04 - ore 9.00 Ricognizione percorso, ore 10.00 DT: n. 5 discese a match con assegnazione punteggio, ore 15.00 DT: semifinale ore 16.00 DT: finale (gara aperta a tutte le tipologie di trike)

Per le Gravity Bike: ricognizione percorso + manche di gara
Premiazioni entro 1 ora dal termine delle discese

“Il Drift Trike (Triciclo derapante) è un mezzo meccanico a tre ruote, è un vero e proprio triciclo per adulti; è dotato di un telaio metallico, un manubrio, un sedile e di freni; per quanto riguarda le ruote queste sono di derivazione ciclistica l’unica presente sull’anteriore e di derivazione kartistica le due parallele sul posteriore: queste due ultime vengono ricoperte con un anello in polietilene, un materiale plastico che limita fortemente l’aderenza del mezzo al fondo stradale; la voluta ricerca di perdita dell’aderenza rende instabile il mezzo e costringe/consente al pilota di guidarlo in modo funambolico con lunghe derapate e controsterzi.

Il Drift Trike può essere dotato di semplici pedane per i piedi oppure dotate di pedali.

Si tratta di un mezzo che viene utilizzato anche per le competizioni di speed down, quella disciplina che vede nella forza di gravità l’elemento propulsivo e nelle strade in discesa asfaltate il percorso di gara.

Sono mezzi che realizzano velocità medie molto contenute, solitamente al di sotto dei 50km/h con punte velocistiche di circa 70/75 km/h.

Le competizioni di svolgono sia a cronometro che in batterie di quattro piloti ciascuna.

E’ uno sport che attira i giovani anche per il ridotto costo dei mezzi, rispettoso dell’ambiente e che valorizza le località di montagna dove certamente le strade in discesa non mancano.








Torna ai contenuti | Torna al menu