Largo ai giovani: a Tolè arrivano nuovi volontari e lanciano “Open air summer party” - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Largo ai giovani: a Tolè arrivano nuovi volontari e lanciano “Open air summer party”

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 6/7/2019 04:57:00
Dj e musica elettronica dal pomeriggio fino a sera tarda



Di Andrea Donati

Sabato 6 luglio dalle 16 alle 24 nel parco “La Birichinaia” di Tolè si alterneranno giovani dj della zona per offrire un’occasione di svago e ritrovo ai giovanissimi

Riportiamo un comunicato dell’Unione dei comuni dell’Appennino Bolognese.

Si chiama “Open Air Summer Party” l’evento musicale di intrattenimento per ragazzi che si terrà a Tolè di Vergato, organizzato dal gruppo “SSS Crew” in collaborazione con Associazione Fontechiara, con il patrocinio del Comune di Vergato e dell’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese. Sabato 6 luglio, dalle 16 alle 24, nell’area attrezzata per feste ed eventi “La Birichinaia”, verrà allestito un palcoscenico su cui si alterneranno alcuni giovani DJ della zona. Si esibiranno i ragazzi del collettivo “Party People Bologna”, con la loro musica techno, poi sarà il turno del duo electro-house “Trufflepigs”, quindi di O-Micron e Dema DJ che proporranno la musica elettronica più raffinata e meno commerciale.

Gli organizzatori sono i giovani che hanno deciso di mettersi in gioco in prima persona, collaborando con una realtà come quella dell’Associazione Fontechiara che da decenni anima le vita culturale del paese: la località infatti è di grande attrattività turistica e di villeggiatura per le famiglie, ma non offre moltissimo alle generazioni più giovani.

Saranno presenti un cocktail bar e una food area in cui sarà possibile gustare crescentine, tigelle e altre specialità dell’Appennino. Una scelta, questa, pensata per coniugare gli interessi e le abitudini dei più giovani con le tradizioni locali. «Le persone impiegate per la realizzazione dell’evento sono tutte volontarie e l’iniziativa non ha scopo di lucro, ma solo di promozione culturale e di aggregazione sociale», spiega Tina Zaccanti, presidente dell’Associazione Fontechiara.

Marcello Filibeck, promotore del festival, racconta che «Con questo evento vogliamo portare in una piccola realtà qualcosa di nuovo e di diverso, per offrire ai ragazzi che vivono qui un momento di svago e di divertimento», e ha buone speranze per il futuro: «Se la festa avrà successo, come spero, sarà la prima di una serie e abbiamo intenzione di aumentare il livello qualitativo ingaggiando DJ più conosciuti e investendo maggiori risorse sulla produzione».




Torna ai contenuti | Torna al menu