Camugnano. Il Bacino Brasimone interessa ai bracconieri della pesca? - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Camugnano. Il Bacino Brasimone interessa ai bracconieri della pesca?

Pubblicato da Andrea Donati in Camugnano · 15/5/2018 10:08:00
Rilevate strane taniche ancorate con fil di ferro e mattoni.



Di Andrea Donati

Il Bacino Brasimone, come del resto anche gli altri laghi della zona, è da tempo meta gradita dai pescatori sportivi dediti al “carpismo”, lago sul quale vengono anche organizzate importanti gare a livello nazionale.

Il particolare tipo di pesca, consentita anche di notte, viene effettuata a “fondo” dove la carpe amano ricercare il cibo, e una volta pescate vengono, dopo averle pesate e fotografate, reimmesse nel lago.

Questi pescatori sono caratterizzati da un marcato rispetto per la natura.

Un’icona della categoria è certamente il castiglionese Matteo Marmocchi, operante nel settore e conosciuto a livello internazionale, il quale ci ha inviato un importante comunicato che volentieri pubblichiamo.

“Da qualche giorno per non dire settimane, qualcuno ha messo piazzato delle taniche con filo di ferro e mattone.

Questo sistema è usato dai bracconieri per segnalare le reti ed impedire che esse cadano verso il basso, ma sono solo supposizioni.

I Canottieri e i ragazzi del triathlon non le hanno messe. ENEA non si sa, ma mi par strano che non abbiano nulla di più tecnologico da mettere per esperimenti (tutto puó essere).

Alcuni carpisti volontari hanno fatto il giro del lago e le hanno portate via.

Le guardie sono state avvisate regolarmente. Faccio questo avviso per vedere se qualcuno della zona le ha messe per uno scopo specifico, oppure se sono veramente bracconieri.

In questo ultimo caso è necessario avvisare la popolazione di stare allerta perchè tali personaggi, oltre ad essere pericolosi, svuotano tutto illegalmente.

Le conseguenze drammatiche le si hanno in Pianura Padana, dove più telegiornali hanno fatto servizi allucinanti di violenza e illegalità causati da bracconieri senza scrupolo.

Spero veramente che non siano questi personaggi, anche perchè il lago dovrebbe essere parecchio sorvegliato e video sorvegliato. Se è stato qualcuno di diverso, avviso che bisogna sempre segnalare le boe con una scritta del proprietario, almeno così funziona all’estero!

Le foto sono di Matteo Marmocchi.










Torna ai contenuti | Torna al menu