"Futurando" si è concluso l'evento dedicato a giovani e lavoro in Appennino - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

"Futurando" si è concluso l'evento dedicato a giovani e lavoro in Appennino

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 12/10/2021 14:43:00
Due giornate, a Castiglione dei Pepoli e a Vergato, per raccontare agli studenti le opportunità lavorative



Di Andrea Donati

Si è svolto nei giorni scorsi "Futurando" l'evento rivolto agli studenti dell’Appennino bolognese che aveva l’obiettivo di mostrare le opportunità che l’Appennino può offrire per il loro futuro lavorativo.

Due giornate, il 7 ottobre a Castiglione e l’8 ottobre a Vergato, per gli studenti delle 4° e 5° che stanno chiudendo il loro percorso di formazione superiore, di incontri con le imprese del territorio, spazi dedicati all'approfondimento di tematiche come le possibili strade professionali, la creazione di un CV, le opportunità di creazione d’impresa.
L’evento è stato promosso dall’Unione Appennino Bolognese e dagli istituti del territorio, con il supporto di Città metropolitana di Bologna.

Le giornate hanno visto momenti di animazione, incontro e confronto con e tra le imprese. Gli eventi sono stati pensati come una tavola rotonda informale, e hanno visto nella giornata del 7 ottobre la partecipazione di David Pazzaglia - direttore generale Cedac, Martina Tondi - fondatrice di Mielenero, Federica Da Campo - titolare di Società Agricola Appennino, Arianna Fabbri - socia titolare di La Bargazzina. Nella giornata vergatese, invece, protagoniste e protagonisti sono stati Fausto Savigni - fondatore della Macelleria Savigni, Giuseppe Antonelli di a&p arredamenti, Roberto Mignani della Mignani Roberto &C, Piero Santoli - titolare delle Officine Santoli, Matilde Gabusi e Riccardo Dall’Aglio - co-fondatori e titolari di Kreizy, Martina Corsini e Marco Macchione co-fondatori e titolari di Montagò. 

Nel corso delle due mattinate, i giovani hanno avuto anche la possibilità di incontrare alcune delle più importanti aziende del territorio: il 7 ottobre a Castiglione erano presenti le aziende Cedac Software, Laser Planet srl, Energy Multiservizi, Casp Brasimone, Seri.Art, Green Power Service srl e Balestri Spa. L’8 ottobre a Vergato, oltre a Green Power Service, erano presenti le aziende Basf, Piquadro, Metalcastello e Marchesini Group.

In ognuna delle due giornate gli studenti hanno potuto approfondire la storica tradizione produttiva e manifatturiera del territorio. Con il sostegno della Destinazione turistica, infatti, sono state organizzati due appuntamenti: in occasione della giornata di Castiglione dei Pepoli, gli studenti hanno potuto conoscere il Centro Enea del Brasimone, che ha aperto le porte a visite guidate a loro dedicate. Per la giornata di Vergato, invece, le visite guidate sono state dedicate a un altro luogo centrale per la media valle, la Ex Cimatti, che fino alla metà degli anni ‘80 ha disegnato e prodotto moto a Pioppe di Salvaro. Uno spazio che non è abitualmente visitabile e per questo nella giornata dell’8 ottobre oltre alle visite dedicate agli studenti, sono state organizzate visite aperte alla cittadinanza.

La Città metropolitana ha scelto di sostenere con strutture e risorse il progetto, supportando l’Unione e gli Istituti coinvolti sia con la Destinazione turistica nell’operatività organizzativa dell’evento e delle visite guidate, sia attraverso Insieme per il Lavoro e Progetti d’Impresa per l'attivazione delle aziende partecipanti e delle iniziative rivolte ai ragazzi dedicate alla ricerca di lavoro.
Fonte: Città Metropolitana



Torna ai contenuti | Torna al menu