Alla scoperta del borgo ideale dell’Appennino con un concorso e un sondaggio collegato - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Alla scoperta del borgo ideale dell’Appennino con un concorso e un sondaggio collegato

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 1/8/2020 22:20:00



Di Andrea Donati

Un concorso per valorizzare con video, foto e racconti i borghi dell’Appennino bolognese a cui si affianca una votazione per eleggere il borgo ideale

Si chiama “il Borgo Ideale 2020” il concorso organizzato dal notiziario “Un’Idea di Appennino” e patrocinato dall’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese.

Gli organizzatori spiegano che il loro obiettivo è invitare i lettori a farsi ispirare dai borghi appenninici inviando video, foto e racconti brevi che vedano i borghi protagonisti tra il 15 Luglio ed il 15 Settembre 2020 all’indirizzo: ilborgoideale2020@gmail.com. La partecipazione è gratuita. 

Collegata a questa iniziativa ce n’è un’altra che si propone, sulla base delle segnalazioni del lettori che vorranno partecipare attraverso una scheda pubblicata sul notiziario, di scoprire qual è il borgo più amato, quello cioè in grado di offrire un mix di punti di forza come qualità della vita, ecosostenibilità e attrattività, sia a chi ci vive già, sia a chi potrebbe sceglierlo per venire a starci di tanto in tanto o anche per viverci.

Si possono votare i borghi che meglio soddisfano dieci qualità individuate dalla redazione del notiziario, tra quelli ubicati non solo all’interno dell’Unione Appennino, ma in generale in uno dei 23 Comuni della montagna bolognese. Si può votare il borgo dove si vive meglio, quello più ospitale, quello più amato dai turisti, il più artistico, il più in armonia col paesaggio, il più ricco di storia, il più pulito, il più tranquillo, quello con i migliori servizi comunali e, alla fine, quello che dà più felicità

Il borgo più votato dai lettori si aggiudicherà il titolo di “Borgo Ideale 2020” e verrà insignito di una targa, che sarà consegnata al sindaco del Comune in cui si trova il borgo.
Si può partecipare al concorso inviando un video, di massimo tre minuti, ambientato in un borgo per promuoverlo e farne conoscere uno o più aspetti (storico-culturale, architettonico, paesaggistico).

La sceneggiatura del video è aperta: può avere un intreccio o avere uno svolgimento libero; può utilizzare attori o figuranti che interagiscono tra loro o essere costituito solo da riprese di luoghi e paesaggi. Il video deve obbligatoriamente avere un titolo legato al borgo. Se il nome del borgo non compare nel titolo del video, dovrà comparire nello slogan o sottotitolo. I formati accettati per i video sono tutti quelli compatibili su Facebook, Instagram e Youtube.

La seconda modalità per partecipare è spedire una foto, in formato JPG, di dimensioni libere ma comunque con una risoluzione tassativa di 300 dpi. Come per i video, le foto inviate dovranno comprendere nel titolo il nome del borgo cui sono riferite ed avere nel contenuto un’attinenza forte.

Infine c’è il racconto breve: saranno ammessi scritti di una lunghezza compresa tra 3 mila e 6 mila battute (spazi inclusi, pari mediamente a una o due cartelle da 30 righe ciascuna). Saranno accettati fino ad un massimo di tre racconti per ciascun autore partecipante, che dovrà inserire nel titolo il nome del borgo.


Torna ai contenuti | Torna al menu