CineForum: fare scuola al e per il Cinema! – l’IIS LUIGI FANTINI e il CINEMA NUOVO di Vergato impegnati insieme. Appuntamento lunedì 28 - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CineForum: fare scuola al e per il Cinema! – l’IIS LUIGI FANTINI e il CINEMA NUOVO di Vergato impegnati insieme. Appuntamento lunedì 28

Pubblicato da Andrea Donati in Vergato · 28/11/2022 08:06:00


Di Andrea Donati

Fare scuola al e per il cinema è un progetto educativo che vede l’IIS LUIGI FANTINI e il CINEMA NUOVO di Vergato impegnati insieme nel perseguire importanti finalità culturali ed  educative.
Innanzitutto utilizzare la sala cinematografica come ambiente di apprendimento e la dimensione narrativa tipica del linguaggio cinematografico come strumento didattico, stimolando nei ragazzi la sperimentazione attiva e lo sviluppo della relazione empatica.

Le proiezioni scelte (Solo cose belle, L’età giovane, Il diritto di contare) saranno destinate a tutto l’Istituto e tratteranno temi relativi all’intercultura, all’integrazione, alla solidarietà e alla cittadinanza, al fine di promuovere, grazie anche all’attività di preparazione alla visione del film, da parte di alcuni docenti, che avverrà in sala prima di ciascuna proiezione,  l’educazione ai valori dell’accoglienza, dell’inclusione sociale, della pace, della solidarietà, della responsabilità e della non violenza.

Il progetto persegue un’altra importante finalità: avvicinare i giovani al cinema come spazio e dimensione sociale, culturale e di crescita. Nella progressiva desertificazione socio-culturale del nostro Paese, il fenomeno della chiusura e dell’abbandono delle sale cinematografiche è ormai un fenomeno che ha assunto i contorni di una vera e propria emergenza nazionale, esacerbata dall’emergenza pandemica che ha reso ancor più drammatica una situazione già di fatto per molti versi compromessa. Così il Cinema da sempre “tempio della settima arte”, luogo esclusivo di celebrazione del rito collettivo e quasi sacrale della condivisione pubblica dell’opera cinematografica, rischia di perdere gran parte del suo potere attrattivo nei confronti di un pubblico che sempre più emigra verso la modalità di visione “privata” dei film.

Questo progetto si propone dunque di rieducare i giovani alla sala cinematografica che offre l’opportunità unica di condividere un’esperienza collettiva che al tempo stesso è emozione, piacere e passione. Le sale cinematografiche rappresentano un prezioso “bene comune” di altissimo valore socio-relazionale-culturale e per questo l’istituzione scolastica non può rinunciare a trasmettere come valore educativo in sé questa consapevolezza, precondizione indispensabile per avviarne un concreto processo di salvaguardia, recupero e valorizzazione del luogo Cinema.

Infine il cinema ha un valore terapeutico, è una terapia di  gestione delle proprie emozioni: accede spesso, infatti, che nel buio delle sale cinematografiche il potente effetto evocativo, simbolico e allegorico delle immagini filmiche aiuti a comporre ed elaborare le proprie emozioni grezze in processi affettivi molto più complessi, profondi e consapevoli.
Prof.ssa Sara Ragno – Vicepreside, docente di diritto ed economia politica

Fonte e foto: Vergato News24


Torna ai contenuti | Torna al menu