Vaccinazioni anticovid delle persone vulnerabili. Invio sms - Notizie - La Voce

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Vaccinazioni anticovid delle persone vulnerabili. Invio sms

Pubblicato da Andrea Donati in Appennino · 6/4/2021 22:10:00
Da lunedì 5 aprile sono stai inviati 40.000 sms alle persone nate tra il 2004 e il 1942 e individuate nella categoria dei vulnerabili.



Di Andrea Donati

Inviati messaggi sms alle persone individuate nella categoria dei vulnerabili secondo i criteri della Regione Emilia-Romagna per informarle di essere stati presi in carico per la vaccinazione anticovid.

Nell'arco dei 10 giorni successivi le persone individuate saranno invitate a vaccinarsi con un secondo sms contenente un link a cui accedere per fissare l'appuntamento. Nel portale di prenotazione aziendale sarà già predisposta una data e orario nella sede vaccinale più vicina, sulla base del comune di residenza. In caso di indisponibilità nella data proposta, sarà possibile scegliere un appuntamento in altra data.

Per le persone che non avranno ricevuto il messaggio, i Medici di medicina generale potranno segnalare eventuali assistiti, secondo i criteri di vulnerabilità per patologia individuati, in modo da includerli nell'elenco delle persone a cui verrà proposto l’appuntamento per la vaccinazione tramite sms, nel caso non fossero già stati individuati.

Dopo la firma dell'accordo regionale, il contributo dei Medici di medicina generale nella campagna vaccinale consentirà di accelerare le vaccinazioni degli anziani con difficoltà di deambulazione e fragili, sia a domicilio che presso gli studi dei Medici in coerenza con la tipologia di vaccino a loro disposizione (AstraZeneca e Moderna), oltre ad ampliare l’offerta alle categorie dei famigliari conviventi di patologie estremamente vulnerabili e ai caregiver che forniscono assistenza continuativa, secondo le indicazioni regionali.

Sono 3.460 le persone comprese nella categoria dei vulnerabili a cui è già somministrata la prima dose e 7.062 a cui è stata programmata per le prossime settimane.

L'elenco delle patologie considerate è disponibile sul sito regionale dedicato alla campagna di vaccinazione anti-covid cliccando qui
Fonte: Ausl Bologna


Torna ai contenuti | Torna al menu